Zerbion


Sono passato innumerevoli volte sotto quella montagna, confine tra la realtà autostradale ed i silenzi della montagna. Con le pelli ai piedi sono volato sopra quella punta con la Madonna come cappello ...


Appena fuori dal primo bosco salendo allo Zerbion

Salendo allo Zerbion: in lontananza la Tersiva


attraverso un bosco gelido e con strappi dolci, mai ripidi, sempre assecondanti il ritmico battito cardiaco. Una gita decisamente facile ma molto godibile dal punto di vista sciistico. La lunga e spatolata cresta finale è degna conclusione ad una montagna così in bilico tra la quotidianità e la sua stessa essenza ...


La cresta di salita dalla punta dello Zerbion

La cresta terminale Ovest dello Zerbion


Il regalo finale è veramente apprezzabile, anche sproporzionato, data la relativa poca fatica per ottenerlo. La fantastica posizione dello Zerbion è un balcone privilegiato sulle montagne della Valle d'Aosta orientale, ma lo sguardo si protrae felicemente anche verso il Bianco. Sulla punta dello, al riparo dai suoi trabocchetti disseminati lungo le fragili cornici terminali e sull'ultima scivolosa rampa della cresta, si può godere un meritato riposo, così distanti dalla quotidianità oltre duemila metri sotto i piedi.


Il versante S del Monte Rosa dallo Zerbion___Dal Bianco al Velan

A sinistra: Il Monte Rosa al completo, dal Breithorn alla Punta Gnifetti.
A destra: Dal Monte Bianco al Velan. In basso la conca di Torgnon.


Ritorna al reparto Sci alpinismo

Home Page